Considerazioni

Oggi sono abbastanza girata di coglioni.

Se a questo sommiamo il fatto che “pur e pullc tenen a toss” il dado è tratto o comunque facile da trarre.

Oggi sono ancora più stanca dei falsi, delle frasi dette senza pensarci su una sola volta.. Degli amici a convenienza o di quelli che prima ce l’avevano letteralmente in testa e ora vogliono fare i tipi tirando fuori la testa dal sacco.

Oggi con me ogni pretesto è buono per litigare.

E questo vale anche per Lui.

Oggi è uno di quei giorni che ce l’ho sulle palle, lui, i suoi “problemi”, le sue pippe mentali, le sue frasi a cazzo..

Oggi sono acida più di ieri e più dello yogurt scaduto da sei mesi..

Oggi più che vespa sono vipera.

Oggi è la volta buona che una volta per tutte dico quello che penso agli altri fregandomene delle buone maniere, dell’educazione e compagnia cantando.. 

Oggi un po’ tutti mi stanno sulle palle.

Oggi sono anche più volgare del solito..

Oggi – come mi è stato appena detto – non voglio stressare nessuno, ma non voglio nemmeno esser stressata..

Oggi non mi sta più bene che la gente denigri o sottovalutati quello che faccio/ non faccio…

Oggi ci sono solo io e me stessa.

Oggi possono andarsene un po’ tutti a fanculo..
Domani chissà… 

 

Annunci

7 pensieri su “Considerazioni

  1. Oggi è così. Domani sarà lo stesso? Ci stanchiamo, ci incazziamo e ci rivoltiamo, poi andiamo a dormire. Non so se illudiamo più gli altri o noi stessi dei cambiamenti che pensiamo di creare, non so quanto questo cambiamento sia stabile o si sgretoli quando andiamo a dormire, per ricominciare da capo la mattina seguente. Non è una critica la mia, e se vuoi mandarmi a fanculo mi ci mandi, e io se me la sentirò ti ci rimanderò (non sono un timidone), ma quello che hai scritto mi ha fatto un po’ pensare. Ci arrabbiamo, urliamo, vogliamo la nostra libertà, eppure lo scriviamo qui, qui o in qualunque altro posto. Lo urliamo nelle orecchie degli altri, e se non ci riusciamo, urliamo dentro noi stessi che non riusciamo ad urlare, e allora scriviamo. Non siamo incazzati, siamo soli, e non vorremmo esserlo.

    1. Più che sola delle volte mi sento incompresa.. Do il 100% agli altri e mi ritrovo fregata alla fine.. Dovrei imparare a non aspettarmi niente da nessuno che non sia io.. Domani probabilmente sarò ancora più incazzata e nervosa.. Solo che invece di urlare e sbraitare come una matta (cosa che mi farebbe bene), scrivo.. Scarico così ogni tensione.. Ogni vaffanc*** non detto.. Tutto! Grazie del passaggio nel mio spazio.. 😘

      1. Mi piace navigare per lo spazio! =) Tutto quello che spinge a scrivere fa bene, se un giorno no ce la farai più, urlerai e sbraiterai e nessuno potrà fermarti! La fiducia verso chi hai davanti, comunque, è la base di ogni rapporto che crei. Ogni persona è diversa e non puoi sapere come reagirà, cosa nasconde e cosa ti potrà dare. Non essere prevenuta verso il nuovo, ma impara a conoscere il vecchio, e a non ricaderci più, questo si! Se dai il 100% è perché questo vuoi dare, se diminuirai, la prima persona a soffrirne non sarà quella che ti sta davanti, ma tu.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...