I numeri di venerdì mattina..

Sono in stazione per l’ennesimo colloquio e poi di corsa dallo “sfruttatore” seriale (il mio boss)…

Stamattina so numeri. Ho sonno, una faccia impresentabile, un jeans e una camicia normalissimi, occhiali da sole a coprire le occhiaie e le borse causati dal poco riposo/sonno, eppure nell’ordine, un addetto Fs, sapete, uno di quelli che camminano su quei cartelli per il trasporto di persone o oggetti, mi ha salutato come se mi conoscesse da sempre; e il solito extra comunitario (per carità non sono razzista, se han voglia di lavorare e di vivere secondo le nostre regole) mi ha appena fatto i complimenti.. 

Quasi quasi appena finisco il colloquio mi faccio una ricerchina sulla smorfia per capire che numeri giocare… Magari è la volta buona che vinco un vitalizio a vita e smetto nella frenetica ricerca di un lavoro che sembra sfuggirmi sempre…

😛